Avis Comunale Treviso

"I pionieri dell'AVIS"

Il dott. Formentano è stato l'ideatore e fondatore dell'AVIS nel lontano 1927 a Milano, da dove è partita l'organizzazione avisina per raggiungere quasi tutte le regioni italiane. E' stato inoltre, per alcuni decenni, il Presidente Nazionale.

Il prof. Bortolozzi ha contribuito durante la sua presidenza al primo grande sviluppo dell'Avis Trevigiana: da alcune centinaia di flaconi l'anno, a diverse migliaia. Il prof. Bortolozzi si recava personalmente, spesso prima dell'alba, in diverse località della provincia, sovente preceduto dal suono della campana a martello. I luoghi di prelievo erano vari: dalla canonica all'atrio della scuola, dalla stalla, all'aula dell'asilo.

Il comm. Guaita è stato uno dei pochissimi aderenti e fondatori del Gruppo Donatori Trevigiano nel '26, attivissimo donatore e artefice dei secondo sviluppo dell'AVIS, quello del decentramento organizzativo che ha portato i donatori a superare il numero di 20.000. Fu il creatore e il fondatore di tutte le 83 Sezioni della provincia ed ebbe anche molta parte nella formazione di parecchie AVIS delle province del Veneto e del vicino Friuli.

La vita dell'AVIS Trevigiana si può suddividere in tre periodi: il primo, "embrionale", e quasi inconcepibile per la collettività, dura poco più di 10 anni; il secondo può definirsi "pionieristico" sotto tutti gli aspetti; il terzo è caratterizzato dalla espansione organizzativa sempre più capillare in tutta la provincia.