1980: gemellaggio con la Sezione di Bovegno (Bs)

Categoria: Chi siamo
L’A.V.I.S. di Treviso è gemellata dal 1980 con l’A.V.I.S. di Bovegno (nota località turistica in provincia di Brescia a 684 m s.l.m.).
L' A.V.I.S. di Bovegno, la prima nata in Valtrompia ed una delle prime in provincia di Brescia, è nata ufficialmente il 3 luglio 1955 grazie all’impegno di un gruppo di persone che sin dall’inverno precedente avevano iniziato a prendere contatti tra loro per questo scopo: il dott. Luigi Remedio, Antonio Guaita, Giorgio Moscatelli (pioniere e tessera n°3 dell’Avis milanese del 1927), Achille Covone (pioniere dell’Avis di Brescia) e Andrea Negretti.
 
Sono questi che in collaborazione con Angelo Rabaioli, Domenico Gatta, Pino Bertelli ed altri formarono il primo Consiglio Direttivo. Il primo gruppo era composto da 42 soci fondatori.
 
Parecchi donatori, inizialmente iscritti a Bovegno, hanno portato la loro esperienza in altri comuni dando vita ad altre sezioni.
 
In occasione della celebrazione del 50° anniversario di fondazione dell’A.V.I.S. di Bovegno è stato inaugurato un monumento in bronzo (a sinistra la foto di una riproduzione), pregevole opera dello scultore Cosimo Murno di Taranto, abbinato ad una elegante fontana in marmo di Botticino, che sintetizza, nella sua essenzialità, il gesto che anima il donatore di sangue.