I primi centri trasfusionali

Categoria: Chi siamo
In occasione dell’inaugurazione del primo centro trasfusionale dell'AVIS presso l'Ospedale Civile di S. Leonardo, il 6 marzo 1956, il prof. Bortolozzi illustra alle Autorità intervenute i metodi di conservazione dei sangue attuati con attrezzatura modesta. Tuttavia benché sorretta da mezzi limitati, l'attività dell'AVIS è stata sufficiente per soddisfare le necessità degli Ospedali della Provincia,  concorrendo anche a quelle di località lontane dal Veneto e fuori della Regione. 
Dopo qualche tempo i locali e l'attrezzatura dei primo centro trasfusionale si dimostrano insufficienti e tecnicamente superati, per cui fu necessario trasferirlo in locali maggiormente idonei migliorandone l'attrezzatura.
In occasione dell' inaugurazione del secondo centro trasfusionale la Cassa di Risparmio della Marca Trevigiana offriva in dono e consegnava all'AVIS un’autoambulanza attrezzata ad autoemoteca.