1950: la ricostituzione

Categoria: Chi siamo

Una sera in Piazza dei Signori alcuni fra i primi Avisiní: Guaita, Castagna, Beffio, la signora Fornasier, chiedono al  giovane medico e donatore di sangue, dott. Gentilin, la ricostituzione dell'Avis Trevigiana sciolta per validi motivi un anno prima dal prof. Bortolozzí. Ricostituirono l'AVIS nel '51 e con loro erano anche mons. Stocco e l'ing. Bettazzi. Partirono in sette; poco dopo erano una settantina. Organizzarono conferenze dappertutto, mettendo i fondi necessari, vagarono per un po' di tempo, poi la cosa più logica accadde: l'Ospedale diede loro la sede, ed era il luogo naturale. L'aiuto del prof. Sacerdote allora Direttore Sanitario fu il trampolino di lancio, con l'appoggio dei Sanitari, le attrezzature e il Laboratorio offerto dal prof. Menenio Bortolozzi. L'AVIS di Treviso era lanciata; si fondarono gruppi attorno alla città, gruppi che poi divennero Sezioni autonome.